Porto Cervo, oggi l'inizio con "Stadium race" che porta Finlandia e Svizzera in testa


La giornata odierna passerà agli annali, per essere stata la prima volta in assoluto in cui lo Yacht Club Costa Smeralda ha organizzato una regata all’interno del porto di Porto Cervo. Una stadium race che ha rappresentato la soluzione perfetta a condizioni meteomarine ancora avverse, con onde di circa 3 metri e 25 nodi di vento da Nord. Dopo aver verificato la fattibilità di poter regatare all’interno del porto e grazie alla collaborazione della Capitaneria di Porto di Porto Cervo e Golfo Aranci e alla disponibilità di Porto Cervo Marina, alle 14.30 è stato dato il primo segnale di partenza. Sorrisi sui volti dei partecipanti così come degli spettatori incuriositi, che da Porto Cervo hanno seguito la regata dalla terraferma.

Cinque ore di spettacolo in mare, con i team che si sono affrontati senza esclusione di colpi a bordo della flotta di J/70 dello YCCS. A pari punti, al primo e al secondo posto provvisorio, si trovano il team finlandese Esbo Segelförening e il team svizzero del Seglervereinigung Kreuzlingen, entrambi nella giornata odierna hanno registrato una vittoria e un secondo posto. Due punti dietro il team italiano dell’Aeronautica Militare con un secondo e terzo di giornata. Al momento, gli equipaggi che occupano le prime tre posizioni della classifica devono ancora disputare la prova finale del terzo volo. L’equipaggio dello YCCS ha invece disputato tre prove su tre, due vittorie portate a casa con margine rispetto agli avversari e un quarto posto che gli è costato la testa della classifica generale provvisoria.

Lucas Karlemo, timoniere dell’Esbo Segelförening: “Regatare all’interno del porto è stato divertente, siamo abituati alle condizioni di vento oscillante. La prima regata è stata complicata, non siamo partiti bene ma nell’ultimo lato di bolina siamo riusciti a recuperare sei posizioni e finire secondi all’arrivo. Nella seconda invece abbiamo condotto la regata dall’inizio. Da diversi anni il nostro Club aveva come obiettivo quello di competere nella finale della SAILING Champions League, essere qui oggi per noi è un onore.”


Nicolò Bertola, timoniere dell’Aeronautica Militare: “È stata la prima volta che abbiamo regatato all’interno del porto, il percorso di regata era breve ma ci siamo divertiti, le condizioni meteo sono state impegnative. Nel 2020 ci siamo piazzati al secondo posto, quest’anno il livello di competitività dei team è più elevato. Il nostro obiettivo è finire tra i primi quattro.”


Le regate riprendono domani con il primo segnale di partenza in programma alle 10 del mattino, sarà inoltre possibile seguirle tramite il Live Streaming.

Seguici
  • Facebook Social Icon
  • Twitter Social Icon
  • YouTube Social  Icon
Tag Cloud
Archivio News
Post recenti