Sailing

Champions

League

Sailing Champions League_2019_OhneLinie_

La Sailing Champions League (sailing-championsleague.com) nasce in Germania nel 2013, con l’obiettivo di dare al mondo della vela un nuovo standard di competizione, mutuando da altri sport, in particolare il calcio, una formula semplice e di successo, capace di valorizzare i circoli velici, uno standard di regata condiviso e regole chiare. In due anni, la Sailing Champions League diventa un riferimento internazionale: in 14 Paesi il sistema si diffonde, dando vita alle singole Leghe nazionali che competono nei rispettivi Paesi secondo lo stesso standard di regate e selezionando i migliori equipaggi per la finale della Sailing Champions League, che laurea il miglior circolo velico continentale.

Nel 2015 le regate di qualificazione e di finale della Sailing Champions League europea sono state seguite da più di 3 milioni di persone dal vivo e online via streaming; gli articoli pubblicati hanno raggiunto un AVE (Equivalent Value Advertising) di 33 milioni di euro, e un OTS (Opportunities To See) di 1,6 miliardi di contatti.

I risultati ottenuti in solo due anni sono entusiasmanti, tanto che, nel 2016, anche negli Stati Uniti è nata una “lega americana”. La Sailing Champions League europea è composta da 14 leghe nazionali, compresa la Lega Italiana Vela, per un totale di oltre 300 circoli velici. Oltre 300mila velisti sono coinvolti nel progetto, che comprende, in totale 60 eventi in tutta Europa. Oltre 2mila velisti europei regatano con questa formula, con l’obiettivo di qualificarsi per la finale europea in programma a Porto Cervo nel settembre 2017.

 

Nel 2018 la famiglia della Sailing Champions League cresce ancora, arrivando a ben 18 Leghe (17 europee e una statunitense), a conferma del crescente interessamento da parte del mondo velico internazionale.